Mary indossava un abito a fantasia floreale che le arrivava alle ginocchia. Le spalline imbottite sembravano troppo grandi per il suo corpicino esile e delicato. Le scarpe di vernice nera con il tacco alto e la punta la facevano apparire più grande della sua età. La borsetta rossa che stringeva fra le mani andava d’accordo con il cappotto lungo color rubino.
Era una sera primaverile, ma il vento suggeriva piuttosto un clima autunnale. L’aria faceva muovere i boccoli biondo chiaro di Mary e a Ryan sembrava di assistere a un’apparizione. Un essere proveniente da un altro mondo, o forse un angelo, era atterrato su quella strada bagnata dalla pioggia per salvargli la vita e per mettere ogni cosa al proprio posto, compreso il suo cuore.

Foto ©Domenico Grillo