Il locale è illuminato più del solito. I tavoli di legno scuro e le sedie di plastica chiara continuano a non andare d’accordo, quasi come se fossero buttati lì per sbaglio. L’aria che si respira è la tipica aria che sa di “gente”: alcool, dopobarba, fumo, sudore e profumi femminili.
Ryan aspetta che Mary e Cody si allontanino, poi punta dritto verso l’amica.
«Pensavo non arrivassi più» saluta Gloria da dietro il bancone dei cocktail.

Foto ©Domenico Grillo