preview

Gloria ripiega la tovaglia e chiude il tavolino pensando a quanto sia rilassante sentire solo il suono della canzone che proviene dalle casse in lontananza. Cavolo, ma quanto è grande questo giardino? Nessuna voce alticcia che chiede altro punch, nessun urlo, nessuna risata isterica per piacere a un cazzone figlio di papà. Solo una musica di sottofondo. Il silenzio, però, viene interrotto da quello che suona come un pensiero espresso a parole.
«È finita» dice Josh, lo sguardo fisso in basso, senza rendersi conto di aver dato voce a un’idea che gli frullava nella testa da giorni.

Foto ©Martina Vignozzi  & Francesca Colantonio