Entra. Il rumore confuso che viene da fuori cessa improvvisamente. L’unico suono è la voce della televisione che arriva dal retro.
Oltrepassa vecchie radio e macchine fotografiche degli anni ’30, stando attento a non urtare il servizio da the inglese in porcellana e le due abat-jour in stile rococò, sfiorate da collane che pendono dall’alto. La cosa bella è che ogni oggetto qui dentro è unico. Josh è contento di lasciare i suoi disegni in un posto come questo. In tutto il mondo non esiste luogo migliore per le sue creazioni.

Video ©Martina Vignozzi