«Ryan, perché viviamo? Insomma, che senso ha? Perché siamo sulla terra e facciamo grandi cose se poi dobbiamo morire? Cosa ci facciamo qui tutti noi?»
Al sentir quelle parole, gli sfrecciano davanti tante immagini, come una sequenza di un film. Papà che gli compra un lecca lecca al lampone il primo giorno della loro nuova vita in Oregon. Jimmy e Annie che gli corrono incontro, felici, all’uscita di scuola. Mary che balla tra le sue braccia e gli sorride. Rachel che gli porge il caffè nella sua tazza preferita. La nonna di Mary che gli fa trovare i cioccolatini sotto il tovagliolo. Papà che sposa Rachel. La ragazza bionda del Sunflowers che svela il regalo che teneva nascosto dietro di sé, e gli consegna la chitarra per i suoi diciotto anni.
«Sarà banale, ma siamo qui per amore. Basta. Per donare e ricevere amore. Non serve altro.»

Foto ©Domenico Grillo