Traduzioni editoriali


Laureata in Lingue e Letterature straniere, parlo e scrivo in quattro lingue diverse. Tradurre un testo è un atto di fedeltà verso un autore che parla una lingua diversa dalla nostra, lingua che però il traduttore conosce molto bene. Per questo motivo è importante affidarsi a professionisti che abbiano un titolo di studio adeguato e conoscenze approfondite della lingua, che non si limitino solo all’inglese imparato guardando serie su Netflix. Tradurre è prendersi cura di una storia e darle forma in un’altra lingua, conservandone invariata l’anima. Quante volte si sente dire che il libro è un po’ come un figlio per l’autore? Ecco, a me piace pensare che il traduttore sia un po’ uno zio o una zia che, pur non avendo creato lui stesso quella storia, la ama e la protegge senza riserve, semplicemente perché è diventata famiglia, cioè un’altra parte di sé.

Il servizio di traduzione è rivolto a case editrici e privati.

 

FAQ

  • Hai tradotto libri per un editore? Sì. Collaboro con Leone Editore, per il quale traduco romanzi dalla lingua inglese. I libri sono distribuiti da Messaggerie Libri e quindi disponibili su tutto il territorio italiano.
  • Da quali lingue traduci? Inglese, spagnolo e francese.
  • Traduci dall’italiano? Ogni traduttore e linguista sa che si dovrebbe sempre e solo tradurre nella propria lingua madre, è una delle regole base che insegnano a qualsiasi corso di traduzione serio!
  • C’è una variante della lingua inglese nella quale sei specializzata? Traduco e ho tradotto qualsiasi variante di inglese, anche se quella che mi è più familiare e quindi veloce da tradurre è la variante americana.
  • Traduci anche libri per bambini? Sì e con piacere. Sono stata maestra di inglese alla primaria e amo la letteratura per bambini e ragazzi.